#appuntidiviaggio_Venezia

Il video è stato realizzato dagli studenti della classe 3F del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Pescara, dopo il viaggio di istruzione a Venezia (20-23 aprile 2017), secondo la forma dello “storytelling” – una strategia didattico-pedagogica che utilizza la “narrazione” non solo per incoraggiare il processo (meta)riflessivo su eventi vissuti, ma anche per focalizzare ed esprimere in modo più efficace le emozioni provate e condivise, al fine di connettere esperienze di vita, pensiero e cultura, promuovere processi dialogici di interazione riflessiva e situazioni di collaborazione, situando così l’apprendimento in contesti significativi.

 

 

#agoodyear – Galilei Pescara

Progetti didattici, educativi e formativi a.s. 2016/17 – Liceo Scientifico di Stato “G. Galilei” di Pescara. Un anno speciale reso possibile dalla passione di docenti e studenti, dal lavoro instancabile della segreteria, dalla disponibilità del personale Ata, dalle famiglie e, soprattutto, dell’appoggio incondizionato del Dirigente Scolastico, prof. Carlo Cappello… perché “non sono i singoli che fanno grande una comunità, ma l’insieme dei singoli sì”.

Progetto “Educazione alla Legalità: Alla ricerca di ciò che inferno non è” – Liceo Scientifico “G. Galilei” – Pescara – a.s. 2016-17

Si tratta di un Progetto d’istituto, del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Pescara , che ha ormai una storia consolidata alle spalle, in quanto è cresciuto nel tempo ed è stato portato avanti NON da “navigatori solitari”, ma da un “NOI”. Infatti, Simonetta, Francesca ed io, Anna, ci lavoriamo da anni. Certo, ci sono stati momenti non sempre facili, ma è anche vero che, negli ultimi due anni, il progetto si è molto arricchito (il “noi” è diventato più grande, è lievitato), grazie al sostegno appassionato e convinto del nostro Dirigente scolastico, Carlo Cappello, al bellissimo “lavoro di squadra” con i colleghi (Alfredo, Loredana, Patrizia, Rita, Ughetta) e con Anna e Antonella (della segreteria del nostro Liceo), e soprattutto grazie alla stretta collaborazione intessuta con l’associazione Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, fondata da don Luigi Ciotti, e don Giorgio Moriconi, referente regionale di Libera Abruzzo.
Come insegnanti crediamo fermamente nell’importanza di spenderci – non solo con le parole, ma con l’accoglienza, l’ascolto, il dialogo e soprattutto con l’esempio – per la “formazione integrale della persona” di questi ragazzi che ci sono stati affidati e che saranno i cittadini/gli adulti di domani, perché la loro vita, arricchita da queste esperienze così significative, possa essere impiegata per costruire un “mondo migliore” di quello che noi stiamo lasciando loro!!!!!!!

sintesi del Progetto:

Alla ricerca di... "ciò che inferno non è"

 

IMG_20170606_185554.jpg
uno dei momenti della manifestazione conclusiva del Progetto (6 giugno 2017)

“Vi auguro di essere eretici perché eresia dal greco significa scelta. Eretico è la persona che sceglie. L’eretico è colui che più della verità ama la ricerca della verità. L’eresia dei fatti prima di quella delle parole. L’eresia che sta nell’etica prima che nei discorsi. L’eresia della coerenza, del coraggio, della gratuità, della responsabilità, dell’impegno. Oggi è eretico chi mette la propria libertà al servizio degli altri, chi impegna la propria libertà per chi ancora libero non è. Eretico è colui che non si accontenta dei saperi di seconda mano, chi studia chi approfondisce chi si mette in gioco in quello che fa chi crede che solo nel l’si possa trovare una realizzazione. Chi si ribella al sonno delle coscienze, chi non si rassegna alle ingiustizie, chi non pensa che la povertà sia una fatalità. Chi non cede alla tentazione del cinismo e dell’indifferenza che sono le malattie spirituali della nostra epoca” (don Luigi Ciotti).

Progetto ‘Educazione alla legalità’: “I nostri cento passi” – Galilei Pescara – a.s. 2015-16

“Voi crescerete, e ve lo auguro,
nel culto dei valori veri,
nel culto della legalità, della solidarietà,
dell’amore per il prossimo,
del rispetto della persona umana
qualunque sia il colore della sua pelle,
qualunque sia la sua razza,
qualunque sia la sua religione.
Questo è l’augurio che vi faccio.
Con tutto il cuore” (Antonio Caponnetto).

Queste parole ci sembrano molto significative per sottolineare lo spirito di questo Progetto che vuole far sperimentare sul campo ai nostri studenti del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Pescara i valori democratici, per l’esercizio di una “cittadinanza attiva e consapevole”: rispetto, apertura, fiducia, onestà, giustizia, correttezza. La scuola, infatti, quale luogo privilegiato di etica e conoscenze, si impegna a coltivare e a far crescere sempre più tale cultura.

video realizzato dalla 4F, nell’attività laboratoriale IRC.

Campagna di sensibilizzazione contro la “violenza di genere”

Progetto “Educazione alla Salute e alla Cittadinanza”: <Come ami? Contro la violenza sulle donne>, a cui hanno aderito le Classi III e IV del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Pescara. Dopo aver analizzato il problema in classe (durante l’ora di religione), ogni singolo studente ha scelto un’immagine e una parola chiave, per realizzare una slide – che riassumesse il proprio punto di vista sugli episodi di violenza contro le donne, da riportare poi all’attenzione di chi opera, nel nostro territorio, nel contrasto alla ‘violenza di genere’. Durante gli incontri previsti con professori ed esperti, avvenuti presso l’Aula Magna (29/02/2016-8/03/2016), gli studenti avuto la possibilità di commentare i loro elaborati.

progetto  - contro la violenza sulle donne

XX° secolo: “secolo dei Genocidi”

“Giornata della memoria”: occasione per ricordare tutti i “genocidi” del secolo appena trascorso…

 

XX° SECOLO

“Nessuno nasce odiando qualcun altro a causa del colore della pelle, o del suo background, o del suo credo. Le persone imparano a odiare, e se imparano a odiare possono anche imparare ad amare, perché l’amore è un sentimento molto più naturale del suo opposto” (Nelson Mandela).